non si scherza con Jesus.

di cosa parla like a virgin?La palingenetica obliterazione dell’io trascendentale si infutura nell’archetipico prototipo dell’autocoscienza cosmica.
Scherzavo.
Jesus si alza dal divano, si aggiusta i pantaloni e dice: “Il sesso con Madonna è un’esperienza che dovreste provare tutti, almeno una volta nella vita. Peccato per voi che lei sia mia: se ci provate, vi spezzo le gambe”.
Tranquillo, Jesus.
“Allora intesi, eh?”.
Tranquillo Jesus, ti ho detto di stare tranquillo.
“No, perché io sto fuori casa un sacco di ore al giorno e non vorrei che…”.
Tranquillo, checcazzo.
Jesus esce dalla stanza, dalla pagina, da tutto.
Hai visto le sue gengive? Erano rosse. Anche la sua lingua. Colpa del vino: si riduce sempre così, quando beve. Jesus non ha mai le ascelle pezzate e non si infila mai le dita nel naso, però ha queste gengive facili da sporcare che in certi contesti, come dire, gli tolgono un po’ di appeal.
Sì, ma che ci frega delle gengive di Jesus? Oltretutto è una storia inventata: questo Jesus non è mica vero Jesus (costava troppi soldi). Ma allora di cosa stiamo parlando?

Oh, beh. Stiamo parlando di disoccupazione, che domande.
E’ un lavoro, quello che mi serve.
Un secondo lavoro.
Anzi, un primo lavoro: il secondo ce l’ho già.
A Bologna. O a Torino. O a Venezia. Vedete voi.
Son qua che aspetto.
Cordialmente,
s.

Annunci

Pubblica un Commento

Required fields are marked *

*
*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: